Petizione per l’abolizione del Green pass: in tanti in piazza con FdI

Il coordinatore provinciale Massimo Giampieri: “Siamo al gazebo per raccogliere firme contro il certificato verde, ostinarsi ad una proroga significa reiterare una misura per controllare i cittadini e limitarne la libertà”

Il segno tangibile di questo sentimento è stato l’affollamento registrato oggi al gazebo organizzato da Fratelli d’Italia in Piazza delle Erbe per raccogliere firme contro il certificato verde.

In tanti hanno voluto manifestare il proprio dissenso e la contrarietà ad un provvedimento ormai privo di senso, oltre che di risultati concreti.

Con la conclusione dello stato di emergenza, prevista per fine mese è doveroso che il governo faccia delle riflessioni ed adotti una strategia diversa per guardare al futuro in un’ottica di normalizzazione.

Per far ripartire un’economia gravemente fiaccata dalle conseguenze della pandemia, è necessario allentare le restrizioni prima di Pasqua e, soprattutto, eliminare il green pass come stanno già procedendo gli altri paesi europei.

In Italia sembra che il certificato sia destinato a diventare eterno, e contro questo provvedimento scellerato Fratelli d’Italia ha deciso di lanciare una petizione che sta raccogliendo migliaia di adesioni in tutto il paese.

Ostinarsi ad una proroga del green pass senza alcuna evidenza scientifica significa reiterare una misura per controllare i cittadini e limitarne la libertà.

In questo momento, al contrario, la priorità è avviare un processo di semplificazione per allentare le restrizioni prima del periodo pasquale, così da favorire gli spostamenti e permettere una necessaria ripresa dell’economia.

Massimo Giampieri – Coordinatore provinciale Fratelli d’Italia

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.