Capodanno d’oro per Viterbo: Allegrini: «Quasi 18 milioni in arrivo dal PNRR».

Un primo dell’anno da ricordare: pioggia di soldi sul comune di Viterbo, “baciato” dai fondi del PNRR. Si tratterebbe di quasi 18 milioni di euro, destinati a finanziare alcuni progetti presentati entro giugno 2021 dall’assessorato ai Lavori Pubblici, guidato dall’ormai ex assessore Laura Allegrini. È lei stessa a darne notizia, dopo la pubblicazione sul sito del Ministero dell’Interno, dove Viterbo figura nell’allegato 3 tra i Comuni ammessi al finanziamento. «Sono molto felice di questo risultato, che smentisce lo scetticismo di chi, come l’ex consigliere comunale, Alvaro Ricci, non ci credeva», ha detto Allegrini. Tra le opere finanziate, è sempre lo stesso ex assessore a comunicarlo, ci sarebbero: «Il museo civico, il Palazzo del Podestà, con il rifacimento della facciata, la chiesa di Sant’Orsola, la torre del Bacarozzo, la Boat, il restauro completo della ex Corte d’Assise e dell’ex convento, la messa in sicurezza di diverse scuole». I progetti del comune di Viterbo ammessi a finanziamento, secondo quando risulta dall’allegato 3 pubblicato sul sito del ministero, sono 12 per un importo complessivo di 17 milioni 669 mila 398 euro. Sono, invece, 1.784 le opere attualmente ammesse e finanziate. Gli enti locali beneficiari sono complessivamente 483.

Il comunicato stampa del Ministero dell’Interno.

Individuati i Comuni beneficiari dei contributi da destinare ad investimenti in progetti di rigenerazione urbana con l’obiettivo di ridurre fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché migliorare la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. Il decreto del ministero dell’Interno, di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze e del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile è stato firmato ieri e sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

In particolare, per gli anni 2021-2026 i contributi, confluiti nell’ambito del piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), ammontano complessivamente a euro 3,4 miliardi di euro. La procedura telematica, predisposta dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – tramite la piattaforma GLF – ha rilevato la presentazione di 649 certificazioni per un totale di 2.418 progetti ed una richiesta di risorse pari ad euro 4.402.667.449,17.

L’ammontare del contributo attribuito a ciascun ente è stato determinato a favore dei Comuni che presentano un valore più elevato dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale (IVSM) come previsto dal  Dpcm del 21 gennaio 2021.

Il decreto interministeriale riporta quattro allegati:

  • allegato 1 che contiene l’elenco dei 2.418 progetti, per i quali le richieste sono pervenute nei termini previsti, in cui sono evidenziati distintamente quelli ammessi con riserva, e con la indicazione anche dei progetti esclusi dall’assegnazione del contributo perché ritenuti non ammissibili per le motivazioni indicate;
  • allegato 2, che riporta l’elenco di 2.325 opere ammesse;
  • allegato 3 che contiene l’elenco delle 1.784 opere attualmente ammesse e finanziate. Gli enti locali beneficiari sono complessivamente 483;
  • allegato 4 – atto di adesione e obbligo – che i Comuni assegnatari delle risorse, sono tenuti a sottoscrivere al fine di assicurare il rispetto di tutte le condizioni e gli obblighi previsti dal PNRR.

Laura Allegrini

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.